OVO

Marco Auggiero I MART COMPANY
 
Regia e Coreografie: Marco Auggiero
Assistente alle coreografie: Giordana Carrese – Valeria Di Lorenzo
Assistente alla regia: Camilla Minieri – Rebecca Curti
Direttore tecnico: Simone Rinaldi
Scenografie: Marco Auggiero Simone Rinaldi Myriam Alltomonte
Luci: Enrico Natale
 
Coproduzione del festival oriente e occidente/Rovereto
Spettacolo vincitore del primo premio al concorso coreografico del festival oriente e occidente di Rovereto, ed a settembre 2015 ospite del festival stesso.
 
Creare un’opera, per un artista, è come generare la vita.
L’ovulo è costituito dalle stesse cellule della pelle, dalle stesse molecole; così come la pelle abbraccia gli organi, il gamete abbraccia la prima fase della nostra esistenza.
 
Una deviazione dal percorso originale
Una riflessione ad ampio spettro sulle mutazioni genetiche e della vita stessa. 
Il coreografo si spinge al concetto di evoluzione/ involuzione della specie.
L’uovo è innanzitutto ovulo, ovvero gamete femminile fonte di vita, seme originario da cui si sviluppa l’essere umano minacciato da continue mutazioni che regolano l’intero ciclo vitale, animale e vegetale.
L’affondo di Auggiero va oltre: “L’uovo transgenico è la nascita di una nuova specie vivente? E’ una nuova alba? Oppure è l’estinzione dell’essere umano così come lo conoscevamo?”.

OVO è vita; come pelle per il genere umano.